LogoFondazione 320

8. Assistenza infermieristica

Il ruolo dell'infermiere è differente se svolto nel pronto soccorso di un reparto specializzato o sul luogo dell'incidente. Sebbene i principi debbano essere uguali, si richiede un diverso comportamento, legato nel primo caso alla presenza di personale esperto e mezzi idonei. Al soccorritore che interviene sul luogo dell'incidente si chiede di saper valutare il tipo e la gravità delle lesioni, di essere in grado di iniziare le procedure di soccorso effettuandole correttamente.

Nel caso di ustioni estese occorre agevolare la respirazione controllare la pressione arteriosa, posizionare un catetere vescicale (solo se si è in grado di farlo), posizionare un sondino naso-gastrico se il paziente è in fase digestiva o in fase di shock. La medicazione è l'ultima incombenza, ma in questi casi è sufficiente ricoprire il paziente con teli sterili e mantenerlo caldo in attesa del ricovero. La scelta della destinazione ospedaliera (ospedale generale o centro specializzato) si baserà sulla percentuale di ustione (oltre il 20%), l'età avanzata, la presenza di traumi associati o di interessamento di di aree funzionali importanti. Un cenno infine deve essere fatto per l'assistenza intra e postoperatoria. Più che per altri tipi di interventi e di pazienti, la preparazione dell’ustionato con lesioni estese, la sua gestione in sala operatoria e l’assistenza postoperatoria rappresentano un momento critico del trattamento chirurgico perché possono condizionarne fortemente il risultato.

Nelle ustioni limitate Piccole ustioni verranno dimesse al proprio domicilio, quelle più estese ma inferiori al 20% senza complicazioni dovranno in ogni caso essere ospedalizzate. Per queste lesioni si richiede una medicazione protettiva. La più semplice, ma anche la meno valida è l'uso di garze vaselinate, che non aderiscono. Le migliori sono rappresentate dai sostituti cutanei, di cui esistono numerosi tipi in commercio. Sono da evitare antibiotici per uso locale, che possono indurre resistenze, e le sostanze coloranti (mercurocromo), perché mascherano l'aspetto delle lesioni. La percentuale di ustione, la sede delle lesioni e la presenza o meno di traumi associati suggeriranno il nosocomio di destinazione.

L'ustione è un trauma devastante
che accompagna il paziente per tutta la vita

Conoscerla meglio è il primo passo per evitarla o limitarne le drammatiche conseguenze.