LogoFondazione 320

4. Le Ustioni Acute - Terapie

Il compito dei curanti è prevenire o limitare l'evolversi della malattia da ustione: la terapia mira dunque al sostegno della funzione cardiocircolatoria e respiratoria, a preservare dalle infezioni, ad una nutrizione adeguata ed al controllo del dolore.

Gli interventi terapeutici si attuano in regime di cure intensive o semi-intensive, a seconda della gravità, e sono affidate ad un gruppo di sanitari multiprofessionale e plurispecialistico che opera in equipe nel contesto di reparti speciali, i centri ustionati.
Le superfici ustionate vengono medicate con prodotti specifici che possono avere un’azione antinfettiva oppure sbrigliante nel caso di tessuti necrotici, mentre in caso di lesioni più superficiali l’obbiettivo è il potenziamento dei processi di guarigione spontanei. Poiché i tessuti necrotici sono facilmente contaminabili dai batteri patogeni, divengono quindi col tempo focolai settici pericolosi e inoltre potenziano i processi infiammatori indotti dall’ustione stessa.
Pertanto la rimozione chirurgica precoce di tali tessuti ha una importanza fondamentale nel profilo terapeutico, così come la ricostruzione dei tegumenti con trapianti cutanei. Una volta che le ustioni siano state correttamente valutate, è compito dello specialista stabilire l’indicazione al trattamento chirurgico.

L'ustione è un trauma devastante
che accompagna il paziente per tutta la vita

Conoscerla meglio è il primo passo per evitarla o limitarne le drammatiche conseguenze.