LogoFondazione 320

6. Le Ustioni Acute - Interventi Accessori

Non raramente sono richiesti alcuni provvedimenti chirurgici non finalizzati alla cura delle lesioni ma necessari per la corretta gestione del paziente nel suo complesso.

Tra di essi il più frequente è l’incisione della massa necrotica per evitare la compressione sui tessuti profondi (escarotomia), utile in particolare nell’interessamento circolare del collo o del torace.

Nel caso di pazienti che necessitino di assistenza respiratoria per lungo tempo e per i quali il ricorso alla maschera sia insufficiente o impraticabile e l’intubazione prolungata non tollerabile, trova indicazione la tracheostomia, talvolta già in emergenza, che consente di effettuare frequenti broncoaspirazioni e può anche essere eseguita con metodo dilatativo in anestesia locale, minimizzando il danno locale.

Quando le ustioni interessano la regione perineale, una temporanea colostomia derivativa alla flessura colica sinistra e la cistotomia. Con la prima si evita o riduce la contaminazione fecale delle lesioni, facilita l’attecchimento degli innesti e quindi semplifica ed abbrevia il decorso. Con la seconda si facilita la diuresi e si prevengono infezioni delle vie urinarie

L'ustione è un trauma devastante
che accompagna il paziente per tutta la vita

Conoscerla meglio è il primo passo per evitarla o limitarne le drammatiche conseguenze.